Ecobonus 2022.

 

Dopo l’annuncio dell’esecutivo del 18 febbraio e il decreto firmato lo scorso 6 aprile dal presidente del Consiglio Mario Draghi che ufficializza entità dei nuovi incentivi auto 2022, da Lunedì 16 maggio scatta il via agli incentivi auto
Analogamente a quanto adottato all’inizio del 2019, anche per la nuova tornata di incentivi auto, nella misura di 615 milioni di euro, il periodo di validità si riferisce al prossimo triennio 2022-2024. La durata dei nuovi incentivi sarà funzionale al tempo di esaurimento dei fondi a disposizione. Eventuali rifinanziamenti andranno discussi e approvati dal Governo.



Queste le soglie, ed i relativi fondi. Autovetture con emissioni comprese fra 61 e 135 g/km (dunque anche benzina, diesel e mild-hybrid): 170 milioni di euro per il 2022, 150 milioni di euro per il 2023 e 120 milioni di euro per il 2024;
Auto con emissioni comprese fra 21 e 60 g/km (ibride plug-in): 225 milioni di euro per il 2022, 235 milioni di euro per il 2023 e 245 milioni di euro per il 2024;
Auto con emissioni comprese fra 0 e 20 g/km (full electric): 220 milioni di euro (2022), 230 milioni di euro (2023) e 245 milioni di euro (2024).
Il meccanismo di contributi ricalca esattamente la formula vista negli scorsi anni, che ammette all'incentivo soltanto modelli con emissioni di CO2 comprese in tre fasce. 



I nuovi Ecobonus ministeriali 2022 prevedono l’obbligo di rottamazione di un’auto fino ad Euro 4 compreso solamente nel caso di acquisto di una nuova auto che appartiene alla terza fascia di emissioni (61-135 g/km di CO2). La vettura da rottamare deve essere intestata da almeno dodici mesi al proprietario che intende prenotare l’incentivo per l’acquisto di una nuova auto, o ad un suo familiare convivente. Le vetture con emissioni comprese fra 0 e 20 g/km e le auto con emissioni fra 21 e 60 g/km possono essere acquistate anche con permuta di un’auto intestata al proprietario che intende effettuare l’acquisto di un “nuovo”: in questo caso, la concessionaria può aggiungere la valutazione della vettura data indietro all’ammontare dell’incentivo statale.



Gli incentivi per l’acquisto di nuovi veicoli sono concessi soltanto alle persone fisiche
I contributi di cui alle fasce 0-20 g/km CO2 e 12-60 g/km CO2 sono concessi anche alle persone giuridiche, solo nel caso in cui i veicoli acquistati siano impiegati in car sharing con finalità commerciale, se tale impiego, nonché la proprietà in capo al soggetto beneficiario, sarà mantenuta per almeno 24 mesi.
Infine, il nuovo ecobonus non si riferisce all’acquisto di auto usate.
Questi i modelli che rientrano nell’Ecobonus 2022.



* previa verifica configurazione, che potrebbe superare soglia CO2

Contattaci per scoprire di più

Campo obbligatorio

Campo obbligatorioEmail non valida

Campo obbligatorio

Campo obbligatorio

Campo obbligatorio

Campo obbligatorio

I campi contrassegnati con * sono obbligatori


Promozioni