Incentivi per l’acquisto di BMW e MINI con emissioni fino a 110 di CO2 g/km

 

Il nuovo “Decreto Agosto”  (Decreto Legge n. 104 del 14.08.2020 – pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 203 del 14.08.2020, supplemento ordinario n. 30) introduce importanti modifiche alle agevolazioni previste fino al 31.12.2020 per gli acquisti di autovetture con emissioni CO2 non superiori a 110 g/km. 

I 50 milioni previsti inizialmente dall’art. 44 del Decreto Legge n. 34 del 19.05.2020 sono infatti terminati dopo una settimana dall’apertura della piattaforma per le prenotazioni, ed il nuovo Decreto ha disposto un rifinanziamento del fondo per 300 milioni di euro.

In sintesi:
  • in caso di rottamazione di una vettura di almeno dieci anni, ecobonus da 3500 euro a 10000 euro
  • senza rottamazione, ecobonus da 1750 euro a 6000 euro

Sono state inoltre rimodulate le fasce, legate alle emissioni, favorendo le vetture ibride ed elettriche.

Oltre agli incentivi comunicati ufficialmente vi invitiamo a scoprire le nostre proposte per BMW e MINI sia in pronta consegna che da ordinare, per cui usufruire di ulteriori agevolazioni.

Il nuovo decreto rende disponibili contributi statali fino a 1.500 euro (più altri 2.000 garantiti dal concessionario sotto forma di sconti) per l’acquisto di un’auto nuova Euro 6 (con emissioni tra i 91 e i 110 g/km di CO2 e prezzo fino a 40 mila euro al netto dell’Iva), con contestuale rottamazione di una vettura di almeno dieci anni. L’incentivo, per un totale di 3.500 euro, è subordinato alla concessione dello sconto da parte del concessionario. Senza rottamazione, il contributo scende a 750 euro (con 1.000 euro garantiti dal concessionario).  
Scegliendo una vettura nuova con emissioni tra i 61 ed i 90 g/km di CO2 e prezzo fino a 40 mila euro al netto dell’Iva l’incentivo statale è pari a 1.750 euro (più altri 2.000 garantiti dal concessionario sotto forma di sconti) con rottamazione, e 1.000 euro (con 1.000 euro garantiti dal concessionario) senza rottamazione.  



Per l’acquisto di vetture con emissioni tra i 0 e i 60 g/km, ovvero le elettriche e le ibride plug-in che già godono dell’ecobonus, è previsto un ulteriore contributo di 2 mila euro (più altri 2 mila concessi dal venditore) a fronte della rottamazione di una vecchia auto e di 1.000 euro (più altri 1.000 della concessionaria) senza rottamazione. Di conseguenza, per gli ultimi cinque mesi del 2020 l’ecobonus e le misure del decreto Rilancio si sommano e rafforzano sensibilmente il sostegno destinato alle auto a basse emissioni: per le vetture tra 0 e 20 g/km di CO2 (in sostanza, le elettriche), l’incentivo complessivo passa da 6 a 10 mila euro con rottamazione e da 2.500 a 6.500 senza, mentre per le auto tra i 21 e i 60 g/km di CO2 (intervallo nel quale ricadono tutte le ibride plug-in e qualche full hybrid) il sussidio aumenta dagli attuali 2.500 euro a 6.500 in caso di rottamazione, e da 1.500 a 3.500 senza rottamazione.
Lo sconto per l’usato. Nel testo integrale viene confermato uno sconto fiscale destinato ad agevolare i passaggi di proprietà delle auto usate. Infatti, uno degli articoli del decreto stabilisce che "le persone fisiche che tra il 1 luglio 2020 e il 31 dicembre 2020 rottamano un veicolo usato omologato nelle classi da Euro 0 a Euro 3, con contestuale acquisto di un veicolo usato omologato in una classe non inferiore a Euro 6 o con emissioni di CO2 inferiori o uguali a 60 g/km, sono tenute al pagamento del 60% degli oneri fiscali sul trasferimento di proprietà del veicolo acquistato". 






Si evidenzia che i nuovi importi degli incentivi si applicano all’acquisto di autovetture a partire dalla data di entrata in vigore del DL Agosto, ossia dal 15 agosto 2020

Contattaci per maggiori informazioni o fissare un appuntamento con i nostri consulenti.

Campo obbligatorio

Campo obbligatorioEmail non valida

Campo obbligatorio

Campo obbligatorio

Campo obbligatorio

Campo obbligatorio

I campi contrassegnati con * sono obbligatori


Promozioni Nanni Nember