MINI Countryman JCW: maxi emozioni

 

75 cavalli. Questa è quanta potenza può sprigionare in più la nuova MINI Countryman John Cooper Works ed è un dato che fa invidia a molti elaboratori.  La matematica non è un’opinione, ma nel mondo automotive lo è eccome: da 231 a 306 cavalli c’è un mondo in mezzo. Un’auto con trazione 4x4 con differenziale autobloccante, capace di coniugare sportività, praticità e soprattutto estetica al vertice della categoria non è sempre facile da costruire.



Il termine “Factory Hot Rod” può non essere conosciuto ai più in Italia e il suo significato si può tranquillamente paragonare ad un’auto pesantemente modificata, ma dalla Casa Madre. Rispetto alle altre versioni, la JCW Countryman vanta un impianto di raffreddamento dedicato, nuovo corpo vettura e fissaggi sospensioni più rigidi, oltre che per i rinforzi al telaio, necessari per contrastare la potenza aggiuntiva.



Il motore della nuova MINI Countryman JCW è equipaggiato con il doppio comando valvola variabile VANOS, due turbocompressori maggiorati, bronzine rinforzate e un sistema di iniezione multi-foro capace di portare la pressione della miscela a 350 bar, favorendo così la combustione del carburante. Tutto questo ha reso possibile l’aumento della potenza da 231 a 306 cavalli, vero e proprio punto di riferimento del settore. 



Insieme al cambio 8 marce Steptronic a convertitore di coppia, riesce non solo ad ottimizzare i consumi, ma soprattutto a regalare più sportività, fruibilità e trazione alla vettura. Grazie al differenziale autobloccante anteriore, la ripartizione della coppia è ancora più precisa e garantisce eccellenti prestazioni sia in ingresso, percorrenza e uscita di curva, come mai è successo prima ad un crossover.



Immaginate quindi un crossover MINI che può ospitare una famiglia, prendere le curve come una sportiva vera e arrivare a 250 km/h senza problemi, fino a quando il limitatore di velocità non entra in funzione. Difficile pensare un’auto più completa per questo segmento. Go-Kart feeling e potenza sono da sempre le chiavi del successo MINI, sin dal 1961: tuttavia la nuova MINI Countryman JCW riesce ad aprire una nuova frontiera per questa leggendaria auto inglese. 



In un test di un giorno, l’abbiamo portata dalla città alle strade vicino al Lago di Garda, dove ha sfoggiato una capacità camaleontica nel cambiare comportamento su strada mantenendo sempre quel famoso go-kart feeling che ha sempre contraddistinto MINI da tutto il resto. 



Si può ingegnerizzare un “feeling”? Assolutamente si. Il sistema di trazione integrale ALL4  di serie è collegato al cervello elettronico che dialoga costantemente con il Dynamic Stability Control per calcolare la distribuzione ideale della potenza tra l’asse anteriore e quello posteriore. Questo si traduce in una ripartizione della coppia perfetta, che consente al guidatore di riscoprire la leggendaria reattività da Go Kart di MINI.



Per chi possa criticare l’assenza di minimalismo di questa soluzione, deve pensare che Il sistema ALL4 migliora ulteriormente le già note doti dinamiche delle vetture più di quanto non lo possa fare un’auto a 2 ruote motrici. La maggior rigidezza del motore e della trasmissione conferiscono una dinamica veicolo complessiva, ottimizzando le reazioni del veicolo nella guida sportiva.



Fondamentalmente, è difficile pensare ad un crossover così entusiasmante. Guidando la nuova MINI Countryman JCW si pensa all’anima sportiva di MINI e ai successi ottenuti nelle gare di tutto il mondo. 

Contattaci per scoprire la gamma MINI John Cooper Works.

Campo obbligatorio

Campo obbligatorioEmail non valida

Campo obbligatorio

Campo obbligatorio

Campo obbligatorio

Campo obbligatorio

I campi contrassegnati con * sono obbligatori


News & Mondo Nanni Nember